28 MAR

2019

Asset Class , Green Metals , SRI

Lunga vita alle nostre batterie

Quali soluzioni possiamo adottare per le milioni di tonnellate di batterie dei veicoli elettrici che giungeranno al termine della loro vita operativa?  

Se consideriamo che una batteria pesa tra 300 e 700 kg in base al tipo di veicolo e al livello di energia prodotta, e che le stime per il 2030 parlano di 38,5 milioni di veicoli full-electric in circolazione, appare evidente che bisognerà trovare una soluzione per il riciclaggio o il riuso di milioni di tonnellate di batterie dei veicoli elettrici giunte ormai a fine vita. E se pensiamo che oggi, in Francia, ricicliamo solo il 15% delle batterie degli strumenti elettronici, capiamo bene che il settore automobilistico ha davanti a sé una triplice sfida.



SCARICA L'ARTICULO COMPLETO



Giungere a una migliore comprensione della produzione e del riciclaggio delle batterie è un problema fondamentale nell’analisi dell’impatto ambientale dell’industria automobilistica, così come la riduzione del peso dei veicoli. Eppure, anche se l’ambiente costituisce un elemento estremamente tangibile dell'analisi extra-finanziaria del settore, non può essere l’unico punto da valutare: i pilastri Social e Governance sono altrettanto importanti nella valutazione di un titolo in vista della sua integrazione in un portafoglio sostenibile. Il caso di Carlos Ghosn in Renault-Nissan è l'esempio dell'importanza di attenersi strettamente alle regole di governance delle imprese. È proprio questo lavoro, frutto di una metodologia esclusiva e attuata con successo da più di 20 anni, che i quindici analisti dell’équipe di Ricerca ESG di Candriam applicano nel quotidiano alla valutazione extra-finanziaria dei 1600 titoli di cui ci occupiamo.